The Re-Actors: Theatre Unmasking Youth Extremism and Radicalisation

The Re-Actors: Theatre Unmasking Youth Extremism and Radicalisation


Data di arrivo: 08-11-2019

Data di partenza: 16-11-2019

Luogo: Smar Jbeil, Libano

Tipo: Corso di formazione

Partecipanti: 2

Scadenza: 01-10-2019


Obbiettivi

Consentire a 22 youth workers provenienti da 10 paesi europei e dell'area MEDA, di usare il teatro come strumento per limitare l'inattività e la polarizzazione dei giovani a rischio di esclusione sociale; tramite un corso di formazione organizzato in Libano, dall'8 novembre al 15 novembre 2019, in collaborazione con Chabibeh Sporting Club Lebanon.


Descrizione

Sebbene siano ciclicamente oggetto di dibattito pubblico, estremismo e radicalizzazione dei giovani sono fenomeni complessi e ancora indefiniti, che minano la coesione e i valori basilari dell'UE.

L’interim report pubblicato nel maggio 2018 dall’Alta Commissione di Esperti sulla Radicalizzazione (HLCEG-R); ne traccia la dimensione approssimativa, suggerendo alcune misure preventive, da attivare su scala europea.

Secondo il documento, “non esiste un resoconto ufficiale di quanti individui radicalizzati siano attualmente presenti negli Stati membri dell'UE... Circa 20.000 individui in Francia e 20.000 nel Regno Unito, sono citati all’interno di inchieste sulla pubblica sicurezza. Le autorità tedesche riferiscono di 11.000 salafiti, con profili orientati alla violenza e al terrorismo. Alcuni sono considerati particolarmente "pericolosi" ... Inoltre, è in atto una crescita dell’estremismo di destra e di sinistra, che promuove messaggi antidemocratici, intolleranti e divisivi ".

L’esatta quantità di giovani coinvolti è sconosciuta, ma che estremismo e radicalizzazione abbiano sempre trovato terreno fertile tra i giovani è un fatto provato dalla Storia:

  • giovani erano gli studenti baschi, che nel 1959 fondarono il gruppo separatista armato Euskadi Ta Askatasuna (ETA);
  • appena ventotto erano gli anni di Nikolaos Michaloliakos, quando nel 1985 fondò il partito ultranazionalista greco “Alba Dorata",
  • giovani radicalizzati sono quelli che, più di recente, hanno attaccato Barcellona, ​​Bruxelles, Manchester, Parigi e Strasburgo.

Estremismo e radicalizzazione giovanile sono abbastanza difficili da prevenire, a causa:

  • della limitata consapevolezza sulle dinamiche che conducono i giovani a tali attitudini.
  • della forte attrattiva esercitata da tali fenomeni sui giovani (a es.: la retorica del jihadismo è spesso basata sulla gloria eterna, raggiungibile attraverso gli attentati).

Ciò anche perché estremismo e radicalizzazione giovanile:

  • cambiano in funzione del contesto, basandosi su motivazioni politiche, religiose, sociali e personali, talvolta interdipendenti.
  • sono spesso viste come opportunità di inclusione, auto-realizzazione e reddito; specialmente nelle aree più marginalizzate.

Infatti, come dimostrato dal primo studio di neuroimaging su una popolazione radicalizzata: " I comportamenti estremi sembrano intensificarsi, per effetto dell’esclusione sociale". (University College of London).


Requisiti

PASSAPORTO: necessario, con validità residua di almeno sei mesi.

VISTO: si ottiene gratuitamente alla frontiera dell'aeroporto di Beirut. 

L’ingresso in Libano non è consentito ai titolari di passaporto israeliano o qualora, su passaporto di altra nazionalità (inclusi quelli italiani), sia stato apposto un visto d’ingresso in Israele (i controlli alla frontiera sono molto meticolosi).

Il progetto è rivolto a giovani mediatori culturali, formatori, tutor o teatranti. I partecipanti sono animatori di giovani direttamente in contatto con giovani a rischio di esclusione sociale. Ciò li rende principalmente bisognosi di:

A. Diventare affidabile agli occhi dei giovani, al fine di stabilire un dialogo e trovare le cause del loro disagio.
B. Sviluppare conoscenze e abilità relative al teatro, utili alla creazione di nuove pratiche, strumenti e progetti, che fungano da deterrente per l'estremismo e la radicalizzazione giovanile.

Opzionale ma molto apprezzato, è il possesso di esperienze di studio e/o lavoro, in ambiti legati al teatro, ai diritti umani e all'inclusione sociale, come: Cooperazione, Scienze Politiche, Letteratura, Psicologia, Antropologia ecc.

Candidati SOLO se:

  • sei residente in Italia,
  • sei REALMENTE interessata/o a partire e agli argomenti citati,
  • sei REALMENTE libera/o da altri impegni nel periodo indicato
  • sei in possesso di una buona padronanza della lingua inglese,
  • capisci che non sono tollerati comportamenti che mettano a rischio la qualità del progetto, l'immagine delle associazioni promotrici e la salute tua e degli altri partecipanti. (in special modo assenze e ritardi),
  • sei creativ*, curios*, risolut*, tollerante e puoi garantire il massimo impegno prima, durante e dopo la mobilità.

Condizioni

Alloggio e vitto 100% gratis.

Rimborso viaggio: 100% fino a un massimo di 325€.

Il progetto è co-finanziato dalla Comunità Europea attraverso il programma Erasmus+ (Key Action 1 – Progetti di mobilità nei settori dell'educazione, formazione e gioventù).

Ulteriori dettagli sulle condizioni economiche sono disponibili nell'infopack.